GAIA

Synopsis
UANÈMA e RAI Fiction Cartoons hanno voluto creare in co-produzione un format rivolto ai teenagers, target group particolarmente interessante per l’emittente pubblica.
Lavorando sui dati di una ricerca di mercato appositamente commissionata dalla RAI, si è giunti alla scelta di una serie tv fantasy in tecnica mista, con il contributo determinante del CPTV RAI di Napoli.
L’obiettivo era intercettare il favore di teenagers e young adults che in genere passano dalle serie tv a cartoni animati direttamente ai game e alle serie live.
Il coinvolgimento nello storytelling di sceneggiatori americani ha garantito un appeal internazionale al progetto.

Our work
GAIA è una serie realizzata in tecnica mista: riprese live con attori all’interno dei virtual set del CPTV RAI di Napoli; creazione delle location e degli environmnet in CGI; amalgama dei contributi video in rotoscopio; post-produzione.
Format: 26 episodi da 26 minuti cad.
Un elemento distintivo che UANÈMA ha voluto dare al progetto è stato l’uso originale di una tecnica antica quanto l’arte dei cartoni animati: il rotoscopio. La resa estetica finale, ha permesso di creare un effetto “cartoon” che ha unito live action e CGI in un look distintivo.
Il rotoscopio, infatti, pur se utilizzato nel cinema (“A scanner darkly” e “Sin City”) e in vari commercial, quasi mai è stato protagonista nelle serie tv.
Il tipo di narrazione, ambientata sulla Terra e su Elysia, un mondo parallelo, è stato appositamente immaginato per permettere spin-off come alternate-reality games o vite parallele dei protagonisti sui social network fino ad arrivare a possibili graphic novel e video musicali.